Maxi operazione di controllo su RCA: quanti evasori sorpresi?

Pubblicato su da nella categoria Info utili, Novità

GERMOGLI PH - 20-07-03- AUTOSTRADA A1 . AUTOVELX POLIZIA STRADALEPolizze auto contraffatte: per contrastare il fenomeno dilagante la Polizia Stradale ha messo in campo una maxi operazione di controllo, che ha preso il via a partire dalla trasformazione digitale dell’archivio della Motorizzazione. I controlli sono stati svolti da oltre 400 pattuglie distribuite su tutto il territorio nazionale. Le pattuglie hanno passato al setaccio circa 6.000 veicoli per verificare la regolarità della copertura RCA. Ma i dati emersi sono tutt’altro che rassicuranti: dei mezzi controllati il 6% è risultato privo di regolare RCA. Il fenomeno è particolarmente diffuso al Sud, dove, rispetto al resto della penisola, più frequenti sono i casi di veicoli sprovvisti di assicurazione, spesso con contrassegni falsi o contraffatti. A seguito della maxi operazione sono stati denunciati 22 conducenti e sequestrati 130 veicoli.

In alcune regioni i dati emersi sono risultati particolarmente significativi. In Calabria, ad esempio, di 293 veicoli controllati 14 sono risultati sprovvisti di assicurazione auto e quindi contravvenzionati. Inoltre, per l’esito dell’operazione, 4 persone sono state deferite all’Autorità giudiziaria e 2 mezzi sono finiti sotto sequestro.

I conducenti di veicoli sprovvisti di regolare copertura assicurativa spesso esibiscono certificati e contrassegni falsi. Il fenomeno è assai diffuso, non a caso, nell’ambito della vasta operazione della Polizia stradale, a Nola, in provincia di Napoli, gli agenti della sezione napoletana di Polizia Stradale hanno sequestrato migliaia di polizze RCA false in un appartamento. Si trattava, secondo gli inquirenti, di una vera e propria tipografia clandestina per la produzione di certificati assicurativi fasulli. Una persona è stata arrestata.

La falsificazione è emersa anche in Sardegna. La Polstrada di Cagliari ha riscontrato uno stratagemma con cui alcuni conducenti di veicoli alteravano i documenti assicurativi. La falsificazione avveniva stipulando un regolare contratto di assicurazione grazie al quale sono forniti certificato e contrassegno. Successivamente questi documenti erano scannerizzati e ristampati dall’acquirente della polizza per avere una copia fedele all’originale. Infine, l’acquirente chiedeva la sospensione della polizza, ottenendo così la restituzione di parte del denaro, restituiva i documenti originali e teneva per sé quelli falsi riprodotti, da esibire in caso di controlli.

Anche nella Regione Lazio i dati sono rilevanti. Nella sola provincia di Latina dall’inizio dell’anno sono stati sequestrati 71 veicoli risultati sprovvisti di RCA. In tre casi è scattata anche la denuncia al conducente perchè i contrassegni assicurativi si sono rivelati falsi.

Le trentadue pattuglie che hanno operato nell’ambito della medesima operazione in Abruzzo hanno individuato e sequestrato 12 veicoli senza assicurazione. Inoltre, una persona è stata denunciata per il reato di contraffazione di contrassegni e certificati assicurativi.

Singolare la vicenda di un cittadino di Verona, che da due anni circolava con copertura assicurativa scaduta, spiegando in caso di controlli di aver dimenticato la polizza a casa. Invitato a presentare in Questura la documentazione attestante il regolare possesso di assicurazione auto, l’uomo non si presentava mai. Aveva così accumulato pesanti sanzioni da pagare, assieme ai diversi fermi. Tuttavia continuava a circolare indisturbato, fino a quando non è stato individuato e bloccato definitivamente dai vigili urbani.

Circolare senza copertura assicurativa è un reato punito severamente con pene pecuniarie, confisca del veicolo e sospensione della patente. Esiste un metodo sicuro per controllare che di essere assicurati: consultare il Portale dell’Automobilista (www.ilportaledellautomobilista.it), dove, inserendo il numero di targa, sono fornite informazioni relative alla copertura assicurativa. Questo sistema aiuta chi svolge i controlli ma anche il cittadino qualunque, potenziale vittima di truffe da parte di compagnie non in regola.

Tags: , , ,

scritto da:

Mariangela Palmieri

Freelance writer per Assicurazioneauto.it | Giornalista pubblicista, ho collaborato con testate radiotelevisive e della carta stampata in ambito locale | Attualmente collabora con il quotidiano “la Città” di Salerno.