Le migliori App per l’auto

Pubblicato su da nella categoria Consigli, Novità

Negli ultimi anni il mercato dello smartphone ha vissuto un vero e proprio boom. Difficile oggi giorno, frugando nelle tasche di molti italiani, non trovare un iPhone o uno degli ultimi modelli prodotti da Samsung (solo per citare le due più importanti marche). Questo ha inciso sensibilmente sullo sviluppo di un altro settore: quello delle applicazioni, un mercato fiorente e in forte espansione che solo in Europa è riuscito a creare quasi un milione di nuovi posti di lavoro.

Cercando tra piattaforme e store online sono migliaia le applicazioni che sono possibile scaricare sul proprio smartphone. Dalla cucina alla fotografia, dal fitness all’ufficio molte di queste applicazioni possono rappresentare ottimi strumenti capaci di facilitare la vita dei propri clienti. E tra questi vi sono ovviamente anche gli automobilisti.

Non mancano applicazioni che si offrono di rendere più agevole la vita degli automobilisti. Si va quindi dalle mappe e dai navigatori, ai prezzi dei carburanti, informazioni sul traffico, gestione della propria assicurazione, fino alla ricerca di parcheggi nella propria città o un eventuale possibilità di ricorso contro le multe ricevute.

Multe

Non c’è incubo peggiore per un automobilista, soprattutto di questi tempi, che incappare in un verbale di contravvenzione. Dopo l’arrabbiatura e lo sconforto iniziale ciò che ogni automobilista dovrebbe verificare è che il pubblico ufficiale abbia rispettato alla lettera la compilazione del verbale e se ci siano eventuali estremi per presentare ricorso.

Ecco quindi che l’applicazione iMulte (iOS, gratis) sviluppata da Roberto Lombardo, con il supporto di un team di avvocati specializzati nel settore delle contravvenzioni, corre in aiuto dello ‘sfortunato’ automobilista.  La funzione di iMulte permette di effettuare ricorso contro la multa ricevuta, aiutando l’utendo nell’analisi di ogni singola voce del verbale ed offrendo in automatico il ricorso pronto per essere inviato.

Inoltre iMulte permette di conoscere le scadenze riguardanti la multa (entro quanto pagare, comunicare i dati e presentare un eventuale ricorso); creare fascicoli dedicati alla contravvenzione in questione; acquisire tutti i modelli di ricorso relativi ad ogni tipologia di multa.

Patenti e veicoli

iPatente (iOS, gratis e Android, gratis) è un’app che integra i dati della patente e alle caratteristiche del proprio veicolo. L’applicazione è stata ideata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e consente di controllare la situazione riguardante i punti della propria patente oltre a verificare la scadenza della revisione, la classe ambientale del veicolo e i limiti per i neopatentati.
Prima di accedere ai propri dati relativi alla patente e ai veicoli di cui si è in possesso occorrerà registrarsi presso il sito dedicato al Portale dell’Automobilista. Una volta compilata la registrazione sarà quindi possibile consultare: Saldo Punti Patente (oltre al saldo dei punti è possibile verificare la scadenza di validità della patente e le variazioni di punteggio con relativi dettagli); Dati di sintesi dei veicoli a te intestati (tra cui la data di scadenza della revisione); lo Stato delle pratiche in corso presso la motorizzazione (rinnovo patente, variazione di residenza, richiesta duplicato della patente o della Carta di Circolazione).

#OnTheRoad (iOS, gratis): studiata da Pirelli e già inclusa in alcuni modelli di Smartphone, rappresenta di fatto un memo che avverte l’automobilista quando è il caso di controllare i freni, la pressione degli pneumatici e quando sostituire questi in base alle stagioni. Inoltre può svolgere le funzioni di un navigatore segnalando percorsi e tempi di percorrenza, ma anche parcheggi e autofficine nelle vicinanze. Ma non è tutto. Altra caratteristica è quella relativa al libretto di circolazione della vettura. Inserendo il numero di targa dell’automobile l’applicazione potrà recuperare il libretto, che resterà memorizzato sul proprio Smartphone. E ancora, inserendo i dati relativi ad assicurazione, bollo, patente, tagliandi e revisione l’applicazione vi avviserà dell’avvicinarsi dei rinnovi.

Veicoli – Gestione auto e moto (Android, gratis) è l’alternativa androidiana a #OnTheRoad. Questa applicazione oltre a consentire in modo facile e veloce l’annotazione dei costi relativi ai propri veicoli, permette di gestire scadenze di bolli, assicurazioni e revisioni. La sua interfaccia semplice ordinata rende questa app molto pratica e funzionale.

Parcheggi

Sono invece studiate su misura per gli automobilisti che vivono o lavorano nelle grandi e caotiche città e sono costretti ad addentrarsi nelle giungle delle grandi metropoli, le app di cui ora andremo a parlare.

Parkopedia (Android, gratis): utilissima applicazione, il cui nome nasce dall’unione delle parole Parking e Enciclopedia, permette di trovare parcheggio utilizzando la vostra posizione o inserendo un indirizzo. Altre funzioni da segnalare: ottenere indicazioni per raggiungere un parcheggio; consultare la disponibilità di posti liberi, l’orario di apertura, prezzi e modalità di pagamento di un determinato parcheggio.

Social Parking (iOS, gratis): rappresenta di fatto il Social Network che segnala in tempo reale i parcheggi liberi indicati dagli utenti. Il suo funzionamento è veloce e davvero semplice: basta avviare l’applicazione per vedere i parcheggi lasciati liberi nelle vicinanze. Una volta liberato il parcheggio ci si dovrà ricordare di cliccare sull’opzione “Segnala un parcheggio” per far si che gli altri utenti possano usufruire del prezioso posto lasciato libero.

Parktimer (iOS, gratis e Android, 1€): a molti di voi sarà capitato di prendere una multa per essersi dimenticati di apporre il parcometro sul proprio cofano o per aver sforato il minutaggio previsto. Parktimer è una semplice e simpatica applicazione che ti ricorda quando il tuo parcometro sta per scadere. Basterà inserire per quante ore di parcheggio si ha pagato e scegliere quanti minuti prima della scadenza del parcheggio essere avvertito perchè Parktimer possa fare il proprio lavoro.

Vi sono moltissime altre app che riguardano il mondo dell’automobile oltre a quelle già citate in precedenza. Vediamo quindi di segnalarvi alcune delle più utili che potrebbero fare al caso vostro.

Salva traffico

Waze (iOS e Android, gratis su store Apple e GooglePlay): grazie all’aggiornamento in tempo reale dei dati sul traffico da parte della comunità di utenti questa applicazione consente di evitare ingorghi di traffico, incidenti e di schivare ulteriori inghippi in cui imbattersi (ad esempio Autovelox e posti di blocco). Molto utile anche la segnalazione di distributori di benzina più economici.

Controllo velocità

Droidcruise (Android, gratis): è consigliabile a tutti gli automobilisti dal piede pesante. Infatti questa comoda applicazione permette di guidare con tranquillità nei tratti di autostrada controllati dal sistema “Tutor”. Droidcruise si accorge quando si sta percorrendo un tratto sottoposto a “Tutor”, tiene traccia della velocità media, suggerisce la massima velocità che è possibile raggiungere e avverte qualora la velocità si fa troppo alta.

iTutor (iOS, gratis): alternativa per gli appassionati Apple. iTutor è disponibile sia in versione base che Pro (al costo di 1,79€). Questa comoda applicazione permette all’automobilista di guidare serenamente senza aver la paura di violare i limiti di velocità ed incombere in eventuali sanzioni.

Un’app che promette di rivoluzione il modo in cui viviamo il rapporto con la nostra auto si chiama Fuse. L’ applicazione made in USA è attualmente in fase di decollo nella piattaforma kickstarter e come recita lo slogan sarà capace di “dare voce alla vostra auto”. A detta degli stessi progettatori Fuse potrà rendere la vostra automobile intelligente e farà in modo di collegare questa al resto della vostra vita.
Tra le principali funzioni di Fuse da segnalare: la segnalazione dei tempi di percorrenza, consumi di carburante, ma anche la pressione degli pneumatici e moltissimi altri aspetti collegati alla vostra autovettura (ad esempio il registro spese e la pianificazione della manutenzione). Se tutto ciò vi incuriosisce, recatevi sul loro sito joinfuse.com.

Tags:

scritto da:

Marco Frattaruolo

Freelance writer per assicurazioneauto.it | 23 anni | Laureato in Scienze della Comunicazione e attualmente studente di Editoria e Giornalismo presso l'Università di Roma La Sapienza | Grande appassionato di musica, letteratura, cinema e giornalismo. In questi campi mi cimento da ormai tre anni collaborando con alcune webzine italiane di musica e arti varie.