[Intervista]: perchè scegliere l’assicurazione ‘Auto Rischi Diversi’?

Pubblicato su da nella categoria Info utili, Novità

Negli ultimi anni le famiglie italiane sono state ‘costrette’ a tirare la cinghia e a ridurre le proprie spese. I risparmi hanno coinvolto gran parte delle categorie di spesa: dagli alimenti al benessere, passando per l’abbigliamento, viaggi e altre forme di attività per il tempo libero. La stessa assicurazione non è stata di certo risparmiata dall’ultima crisi economica. Molti italiani hanno infatti deciso in alcuni casi di cambiare compagnia, affidandosi spesso alla più economica assicurazione auto online, o hanno rivisto la propria assicurazione sacrificando quindi alcune delle garanzie principali (vedi furto, incendio), alleggerendo in questo modo i costi della propria polizza.

odepemkoProprio sulle classiche garanzie assicurative, le cosiddette CVT (Corpo Veicoli Terrestri) e ARD (Auto Rischi Diversi), abbiamo avuto l’opportunità di sentire l’opinione dell’esperto in ambito assicurazione, Mirko Odepemko (che abbiamo già intervistato) che ci precisato: le garanzie in questione risultano altamente consigliabiliperchè rendono la polizza RCA maggiormente completa e protettiva per coloro che guidano il mezzo, che sono proprietari o passaggeri di quest’ultimo”. Ridurre quindi l’incidenza dei costi dell’ assicurazione spesso può rivelarsi controproducente. Si finisce per perdere importanti garanzie legate ad esempio agli “infortuni dovuti ad incidenti stradali”, ma anche a danni provocati da “eventi atmosferici come la grandine che possono rovinare un veicolo completamente e renderlo, se non trattato correttamente – come per esempio con i levabolli – un evento che fa perdere valore all’autovettura” o vantaggi come “la garanzia di assistenza nel caso in cui il veicolo ha un problema o deve venire trasportato dal carroattrezzi o deve essere riparato in seduta stante”.  Questi tagli finirebbero per ripercuotersi anche sulle figure degli intermediari. Come ci spiega il Dott.Odepemko “Tali garanzie sono particolarmente remunerative, perchè hanno un carattere provvigionale elevato (in alcuni casi anche il 30%) in quanto hanno un S/P (rapporto sinistri/premi) molto buono e questo permette alle Compagnie di dare agli intermediari importanti provvigioni che rendono maggiormente remunerativo il ramo RCA che ha, notoriamente, delle provvigioni molto basse”. 

La tendenza a scegliere sempre meno garanzie per risparmiare penalizza anche le compagnie assicurative stesse che perdono un buono strumento di fidelizzazione del proprio clientebasti pensare per esempio ad alcuni servizi legati a tali garanzie. Se abbiamo la protezione della nostra auto dagli eventi atmosferici (come per esempio la grandine) quando al nostro Cliente capita un evento del genere possiamo affidarlo a società che fanno questo come loro core business e che hanno concluso accordi con alcune Compagnie”.  Molte compagnie inoltre hanno inventato tipi di assicurazione auto speciali, che come ci spiega il Dott. Odepemko, “non coprono solo il momento in cui si è in auto, ma si espandono alle più diverse attività giornaliere di colui che guida un’autovettura. Delle vere e proprie Temporanee Caso Morte che coprono tutto il giorno l’autista ma che in caso di incidente in auto o in un mezzo di trasporto possono arrivare a dare tre volte il massimale di copertura”.

Lo stesso Dott. Odepemko consiglia alle famiglie e ai soggetti assicurati di riflettere bene prima di tagliare coperture che in un secondo momento potrebbero rimpiangere, ma allo stesso tempo consiglia alle assicurazioni auto di correre incontro alle esigenze dei propri clienti: “come dissi in un’altra intervista rilasciata sempre a Voi, la polizza RC Auto dovrebbe esser venduta ovunque e quale miglior mezzo se non un comparatore, ma le garanzie CVT (Corpo Veicoli Terrestri) e ARD (Assicurazione Rischi Diversi)  fanno la differenza e rendono anche la vendita della polizza RC Auto una consulenza vera e propria a favore della tutela del proprio cliente”.

Trovi che sia un articolo interessante? Condividilo con gli amici su Facebook, Google Plus e Twitter!

scritto da:

Marco Frattaruolo

Freelance writer per assicurazioneauto.it | 23 anni | Laureato in Scienze della Comunicazione e attualmente studente di Editoria e Giornalismo presso l'Università di Roma La Sapienza | Grande appassionato di musica, letteratura, cinema e giornalismo. In questi campi mi cimento da ormai tre anni collaborando con alcune webzine italiane di musica e arti varie.