Da febbraio sconti sui pedaggi per gli habituè delle autostrade

Pubblicato su da nella categoria Info utili, Novità

sconti-pedaggiIn questa sede abbiamo già affrontato il complesso problema dei rincari sui pedaggi autostradali, presentando la controversia tra Governo, autostrade e consumatori. In questi ultimi mesi, però, sono state formulate delle nuove proposte, che aiuteranno alcuni autisti abituati a viaggiare su quattro ruote. Vediamole insieme. Secondo il nostro precedente articolo “Pedaggi autostradali: le polemiche sui rincari” gli aumenti concessi alle società autostradali, dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, si aggirano mediamente intorno al 3,9%. Per riprendere le fila del discorso il panorama che si presentava (e si presenta ad oggi), vedeva una maggiorazione dell’8,28% su Strada dei Parchi, mentre per Autostrade Centropadane un aumento di circa l’8%. Mentre per il Mezzogiorno i costi rimangono quasi invariati. Nonostante le giustificazioni del Governo, che ha cercato di presentare i rincari come necessari dati il periodo di crisi, non sono mancate le polemiche.

Molte, dopo la presentazione di queste percentuali in aumento, sono state, infatti, le proposte (e proteste) che si sono avvicendate a favore dei consumatori. Già nella sua lettera aperta, indirizzata proprio al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, Cinzia Franchini, Presidente della CNA-Fita, aveva lasciato spazio alle polemiche rilevando che gli aumenti colpiscono maggiormente le aree in cui il traffico è più elevato (specialmente le tratte del Nord-Est). Elio Lannutti e Rosario Trefiletti, di Federconsumatori, hanno posto l’accento sulla necessità di comprendere le motivazioni di tali aumenti in quelle zone rispetto che in altre. Hanno anche minacciato di volerne acquisire i decreti, dai Ministeri dei Trasporti e dell’Economia, per accumulare maggiori argomentazioni sulla motivazione dell’applicabilità di tali aumenti. Anche Antonio De Poli, senatore dell’UDC, ha manifestato il suo disappunto nei confronti di questi rincari autostradali presentando, ai ministri Lupi e Saccomanni un’interrogazione parlamentare, e richiedendone l’intervento per regolare questa ingiustizia.

Dopo quattro mesi di tavoli tecnici, Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che fin da subito si era preso carico della situazione, farà attivare alcune agevolazioni per i pendolari autostradali.

Già da febbraio, infatti, partirà l’attivazione del provvedimento che vede applicabile uno sconto fino il 20% ai pendolari autostradali, per almeno una ventina di giorni al mese. Il tentativo del ministro è di creare, in accordo con il Governo e le società autostradali, un sistema di agevolazioni che favorisca chi è “costretto” a viaggiare sulle strade con pedaggio. Questo anche per far rientrare le diverse polemiche che questi provvedimenti hanno scatenato. Secondo la proposta approvata dal Governo, da febbraio, e in fase sperimentale fino a dicembre 2015, ai pendolari delle quattro ruote sarà applicata questa riduzione. Tale diminuzione andrà di pari passo con la percorrenza dei Km, la riduzione, infatti, sarà commisurata ai Km percorsi: meno saranno le lunghezze percorse, meno sarà lo sconto applicabile. Per ora non sono state chiarite le categorie cui è dedicato tale trattamento, quindi è probabile che tale agevolazione sia estesa a tutti i mezzi che percorrono con una certa frequenza quelle tratte.

Lo stesso Lupi ha promesso che provvederà alla creazione di un tavolo tecnico composto dal Ministero delle Infrastrutture, l’Autorità dei trasporti, l’associazione autostradale perché tra un anno non ci si ritrovi nella stessa situazione di oggi. Secondo il Corriere della sera anche il Premier Letta si è detto soddisfatto e ha accolto positivamente la proposta di Luppi, considerandola un passo avanti nei confronti dei cittadini/consumatori. L’argomento è senz’altro di grande interesse per entrambe le parti considerando che la maggior parte delle merci in questo paese è trasportata su ruote, si spera che chi viaggia lungo le autostrade italiane possa avvalersi di qualche agevolazione durante il percorso.

Tags: , , ,

scritto da:

Silvia Vicari

Dott.ssa in Antropologia del Mondo Contemporaneo con un Master in Web Marketing, sono Docente di Storia e Comunicazione e Tutor par alcuni CFP a Parma. Inoltre svolgo attività di Freelance writer per vari siti tra cui Assicurazioneauto.it e Alhenaservice.com. Da febbraio 2014 collaboro con Net Project, agenzia di comunicazione, come Marketing and Web Assistant. Ho competenze in Social Media Marketing e in ambito commerciale, sono una persona solare e appassionata della vita.