Come sfuggire alla truffe? La guida dell’IVASS

Pubblicato su da nella categoria Consigli, Info utili

truffa-pericolo-IVASS-consigliCome è ben noto, è in continuo aumento il numero degli italiani che si rivolgono al web per trovare una soluzione assicurativa più conveniente e rapida rispetto alle proposte tradizionali; in particolare, a fare da traino all’intero comparto è il settore RC auto e moto, che conta numeri importanti e in costante crescita.

Questo nuovo modo di approcciarsi al mondo assicurativo ha spinto l’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) a mettere a punto una guida rapida ed essenziale sugli aspetti più importanti a cui il consumatore deve porre attenzione nel momento di stipulare una polizza online.

In questo articolo cercheremo di rendere più comprensibili le indicazioni dell’IVASS, così che possano essere ancora più efficaci ed utili per i potenziali assicurati; innanzitutto, è bene sapere che i rischi legati all’utilizzo del web non sono diversi rispetto a quelli che si corrono rivolgendosi alle compagnie tradizionali: semplicemente, la maggior accessibilità della rete rende più probabile incorrere in qualche offerta truffaldina.

Tra i primi aspetti cui è necessario prestare attenzione, vi è sicuramente la regolare abilitazione dell’impresa a operare sul territorio italiano: può capitare, infatti, che si incontrino proposte assicurative da parte di società nostrane non riconosciute come compagnie di assicurazione, oppure da parte di operatori esteri che non hanno ricevuto l’autorizzazione necessaria per offrire i propri servizi all’interno dei nostri confini nazionali. Ovviamente, sottoscrivere una polizza con una compagnia non abilitata equivale a non essere assicurati: per evitare questa pericolosa eventualità, basta verificarne le credenziali sul sito dell’IVASS o contattare il Call Center Consumatori messo a disposizione dall’Istituto.

Dopo aver verificato la regolare abilitazione dell’operatore a cui ci si rivolge, si deve procedere alla lettura del fascicolo informativo disponibile sul sito web dell’impresa (la quale, è bene ricordarlo, è tenuta a trasmetterla in copia cartacea o digitale al cliente prima della stipula del contratto) per verificare che l’offerta assicurativa corrisponda a quanto richiesto; inoltre, è bene controllare che la compagnia proponga l’applicazione al contratto della legislazione italiana, altrimenti in caso di contenzioso il giudice sarà costretto a far riferimento alla legge estera in esso indicata. Oltre alla legislazione applicabile, è da verificare anche che la competenza riguardo alle controversie sia affidata a un tribunale locale, onde evitare di dover incorrere in spese enormemente maggiori nel caso ci si debba rivolgere alla giustizia.

In aggiunta al fascicolo informativo, è bene leggere attentamente anche le condizioni della polizza presenti sul sito web della compagnia, prestando particolare interesse al punto riguardante il periodo di decorrenza della copertura assicurativa (altrimenti, si può correre il rischio di ritrovarsene inconsapevolmente privi).

Va poi ricordato che la compagnia è tenuta a consegnare una copia cartacea del contratto all’indirizzo indicato dal cliente, e deve anche inviargli in originale il contrassegno e il certificato assicurativo entro cinque giorni dal pagamento del premio; in attesa del ricevimento di tutta la documentazione, l’assicurato ha diritto a ottenere un’attestazione del pagamento da esibire in caso di controllo da parte delle autorità.

Per quanto possano sembrare scontate, attenendosi a queste poche e semplici regole di prudenza è possibile mettersi al riparo da una gran parte delle imprese truffaldine che si aggirano oggi sul web e che, molto spesso, fanno diminuire la fiducia dei consumatori rispetto al mercato assicurativo online; ma, come già detto in precedenza, è evidente che i rischi sono gli stessi che si potrebbero correre rivolgendosi ad una compagnia tradizionale: non è così raro, infatti, che tra tanti agenti e intermediari assicurativi onesti si celi qualche truffatore.

Con una giusta dose di attenzione, quindi, è possibile rivolgersi con fiducia al mercato assicurativo online: così facendo, si può avere un grosso risparmio sul costo della polizza senza il timore di incappare in esperienze spiacevoli.

Tags: , , ,

scritto da:

Giovanni Ottaviano

Freelance writer per Assicurazioneauto.it | Laureato in Urbanistica Sostenibile, mi occupo di ricerca indipendente nell’ambito della progettazione urbana e dell’implementazione di tecnologie innovative per lo sviluppo di Smart Cities | Appassionato di musica, cinema, fotografia e letteratura | Faccio della curiosità la mia dote principale, perché mi permette di non sentirmi mai appagato, invitandomi a conoscere sempre qualcosa in più